Pfm, vi presentiamo la piastrella col ‘cappotto’

17/Mar/2022

Palagano, l’azienda ha ideato un sistema per l’isolamento termico degli edifici.

La ceramica mette il cappotto.

L’azienda Pfm ha brevettato la prima piastrella in gres porcellanato da impiegare per l’isolamento termico delle facciate esterne degli edifici.

Il prodotto (si chiama Isoclip), combinando le qualità del materiale ceramico a un sistema di applicazione innovativa, ha recentemente vinto ‘il premio Oscar per l’edilizia 2021’ al Made expo di Milano, ed è stato presentato ieri in Provincia a Modena alla presenza del sindaco Fabio Braglia, del presidente della Provincia Gian Domenico Tomei e dei titolari dell’azienda Fabrizio. Morini e Raffaele Morini. «Questa azienda dimostra – ha rimarcato il primo cittadino di Palagano – quanto il territorio dell’appennino modenese non viva di solo turismo, ma possa rappresentare un vero e proprio polo di eccellenza per l’innovazione. La Pfm è un esempio di successo, in grado di creare posti di lavoro e proporre un modello di business attento all’ambiente.»

Ma come funziona Isoclip? «Si monta tutto in tre giorni – hanno spiegato i titolari – direttamente sulle pareti esterne dell’edificio, senza ricorrere a lavori invasivi o demolizioni». Dietro la parete si applica la malta, quindi il pannello in Eps di 120 millimetri, a seguire uno strato adesivo e la lastra di ceramica all’esterno: «Il sistema garantisce isolamento termico mantenendo costante la temperatura interna e riducendo i livelli di umidità. Assicura isolamento acustico, resistenza elevata a urti e graffi, e garantisce la resa estetica perché permette l’installazione a cappotto di qualsiasi tipologia di superficie ceramica.
E’ disponibile nel formato 600X1200X126 millimetri. Abbiamo già avuto una commessa da un’importante ceramica di Sassuolo». E d’altronde il periodo è propizio: il mercato delle ristrutturazioni edilizie è in forte espansione grazie ai superbonus fiscali confermati dal governo. Come già accennava Braglia, la presentazione del prodotto è stata l’occasione per evidenziare quanto possa essere prezioso contare su aziende come queste in un territorio come quello della montagna dove è complicato condurre attività imprenditoriali: Pfm opera da 25 anni, ha 50 occupati, uno stabilimento di 8mila metri quadri suddivisi
in quattro linee di produzione. «Chi conosce la montagna – ha sottolineato Tomei – sa quanto possono essere fondamentali questi numeri per l’economia locale. Noi come Provincia assumiamo l’impegno a sostenere le imprese che investono nel territorio. Di recente abbiamo avuto a che fare con i rifacimenti dei cappotti dopo le grandinate, quando ho visto il prodotto in questione ho subito pensato che risolverebbe tanti problemi».

Richiedi la soluzione adatta alle tue esigenze.

Contattaci per una consulenza dedicata.

  • Progettista
  • Rivenditore
  • Amministratore di condominio
  • Impresa
  • General contractor
  • Privato